lunedì 17 febbraio 2014

Buongiorno Comunità :-)

Buongiorno Comunità, 


oggi è una splendida giornata di sole, fuori e dentro me. Ieri, domenica 16 Febbraio, come ben sapete abbiamo festeggiato il compleanno di Franco ma soprattutto ci siam trovati a CONDIVIDERE una bellissima Eucarestia insieme. E' stato un giorno molto particolare, ricco di emozioni, sorrisi e tanti, tantissimi abbracci. Son tornata a casa col cuore colmo di gioia. 
Il post di questa mattina allora è dedicato a tutti VOI, tante piccole stelle che risplendono nella notte.
Mi son sentita ringraziare ripetutamente per la musica o per la poesia, che vi assicuro, ha emozionato me in prima persona .. ed io qui, voglio ringraziare voi, stimolo attivo alla mia fantasia. L'arte nasce quando c'è emozione e la Comunità è un misto di eccitazione, turbamento e trepidazione per me.

E dopo questa espressione di affetto verso il mondo che mi circonda, vi allego poesia e ricetta di quella deliziosa torta di arance, ciocco e mandorle :-D 
Un abbraccio virtuale
Marianna


Torta gluten free di arance: 

3 arance BIO
4 uova
250 g mandorle
250 g zucchero
1/2 bustina lievito vanigliato

lavare le arance e metterle a bollire INTERE per un'ora in una pentola d'acqua.
quando cotte (infilare uno stuzzicadenti) togliere e far raffreddare.
mettere le mandorle in un mixer con 100 g di zucchero e tritarle finissime (o in alternativa, ma molto più cara, usare la farina di mandorle).
togliere la farina dal mixer.
frullare finemente le arance nel mixer, poi unire le uova e rimixare.
in una terrina versare la farina di mandorle, unire il resto dello zuccheto, il lievito, mescolare bene, poi versare il composto di arance frullate e uova.
rivestire di carta da forno una tortiera, versarvi il composto di mandorle, zucchero, uova, arance, ecc. e cuocere a 160 gradi per circa 1 ora.


Poesia per Franco: 

E crescendo impari che la felicità non e' quella delle grandi cose.
Non e' quella che si insegue a vent'anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi...
La felicità non e' quella che affanosamente si insegue credendo che l'amore sia tutto o niente,...
quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.
Crescendo impari che la felicità e' fatta di cose piccole ma preziose....
...e impari che il profumo del caffe' al mattino e' un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore.
E impari che la felicità e' fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi,

Impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi.
..che c'e' qualcosa di amaramente felice anche nella malinconia.

  Crescendo impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità... la stessa semplicità con la quale vivi la tua vita Franco, giorno dopo giorno, anno dopo anno.
Oggi sei come questa candela..col tuo ardore e il tuo calore hai squarciato il buio in questa stanza, accendendo pian piano, tante piccole fiammelle..e ciò che si vede col la luce delle candele è sorprendentemente diverso dal guardarlo con le luci moderne.
E per quanto piccola ogni fiamma.. essa può illuminare la notte, ma la notte, non potrà mai spegnere una candela. 
Buon compleanno. 
La Comunità 

 


7 commenti:

  1. grazie per i festeggiamenti che sì , erano partiti per Franco ma si sono splamati su tutte e tuti
    la prossima vita cercherò di abbonarmi ad un' altra malattia che non sia il diabete per poter mangiare con voluttà le cose buonissime che portate


    RispondiElimina
    Risposte
    1. essere "anonimo" è tristissimo, sono carmen

      Elimina
    2. Ma puoi firmarti cara :-) Ciauuu e grazie di aver commentato :-)
      Marianna

      Elimina
  2. Grazie per la poesia, per la ricetta e per la bella giornata di ieri. Ho mangiato troppo, ma senza pentimenti :-)
    Ciao
    Sebastiano

    RispondiElimina
  3. Come vedete mi sono promessa di leggere e interagire con il blog. Intanto grazie Mariana per la tua vivacità, sei una animatrice innata continua cosi, proverò a fare la torta . Grazie per la poesia è molto bella..è vero la felicità e un insieme di sensazioni, quando sentiamo che il nostro cuore si allarga e ci sentiamo in armonia con noi stessi e con gli altri. A presto mercedes

    RispondiElimina
  4. Non possiamo non raccogliere l'invito di Marianna di lasciare un pensiero....
    Credo che la Comunità sia proprio questo: la condivisione in compagnia ( tradotto dal latino, " con pane", quindi per estensione " mangiare il pane insieme") è la manifestazione più vera del messaggio di Gesù quando parlava della Chiesa come luogo di incontro, di crescita in amicizia tra fratelli e sorelle. Non con l'idea di " salire sul pulpito" e far vedere quanto si è bravi, ma per capire, aiutare ed essere aiutati nel percorso di crescita che può essere solamente personale ed interiore.
    Grazie a tutti voi per avermi accolta.
    Emanuela

    RispondiElimina
  5. Leggere i vostri commenti mi fa quasi venir le lacrime agli occhi, finalmente avete imparato a postare sul blog, wowowowowowoow..

    RispondiElimina