lunedì 29 settembre 2014

Prossimo incontro 26 Ottobre



Cari tutti, 

vorrei innanzitutto ringraziare i presenti ieri in Comunità per l’intensità e la partecipazione degni di nota che hanno animato l’incontro. Ogni volta è sempre una bella sensazioni condividere tempo, pensieri e riflessioni con Voi.
Il prossimo incontro di Comunità sarà il 26 di Ottobre a partire dalle ore 10.00 in via Principe Tommaso 4. Affronteremo il tema della Eucarestia, partendo da un bel Contributo della CdB di San Paolo di Roma che troverete su Adista (file .pdf inviato tramite mailing list dalla nostra amica Annina; se qualcuno non lo ha ricevuto può contattarci per l’invio). 

Altra cosa importantissima: l’ultimo canone è nato dalla collaborazione di più persone, che meditando sul vangelo e sul tema della “perseveranza”, affrontato ieri, hanno messo insieme riflessioni e preghiere, creando un ottimo lavoro di condivisione.
Quello che si vuole fare per la prossima volta allora è allargare la possibilità di partecipazione alla stesura del canone a chiunque volesse donare il proprio contributo. Questo credo faccia anche COMUNITA’. I temi di riflessioni sono dunque il vangelo di Matteo, che si leggerà domenica 26 e quello dell’Eucarestia. Quello che si chiede è un pensiero, una frase, una preghiera … termine ultimo per l’invio direi  domenica 19 Ottobre, in modo da aver il tempo di assemblare e stampare il tutto. Potete inviare i contributi a me (phorfyra@gmail.com).

Un abbraccio caloroso.
Mary




Mt 22,34-40
Amerai il Signore tuo Dio, e il tuo prossimo come te stesso.



+ Dal Vangelo secondo Matteo

In quel tempo, i farisei, avendo udito che Gesù aveva chiuso la bocca ai sadducèi, si riunirono insieme e uno di loro, un dottore della Legge, lo interrogò per metterlo alla prova: «Maestro, nella Legge, qual è il grande comandamento?».
Gli rispose: «“Amerai il Signore tuo Dio con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente”. Questo è il grande e primo comandamento. Il secondo poi è simile a quello: “Amerai il tuo prossimo come te stesso”. Da questi due comandamenti dipendono tutta la Legge e i Profeti».



Nessun commento:

Posta un commento