martedì 9 settembre 2014

UN PENSIERO PERSONALISSIMO

La settimana scorsa leggo il pezzo di Rossana sulle prostitute nigeriane e ne condivido con lei la situazione. Domenica sera vedo a RAI3 il programma "presa diretta" sulla prostituzione in varie parti del mondo con testimonianze di "maschi" dall'Italia, Austria, Tailandia a dire poco aberranti.
Lunedì mattina leggo su Repubblica la testimonianza di una diciassettenne Azera sequestrata con altre 40 bambine/ragazze dai militari che vogliono il Califfato, obbligate a soddisfare le bramosie delle truppe e di tutti i maschi di passaggio attorno al villaggio in cui sono tenute segregate.
Mi sono vergognato di essere un maschio.
sergio

Nessun commento:

Posta un commento