lunedì 19 gennaio 2015

Un esempio dall’Uruguay


José Mujica, il Presidente più povero del mondo, ha destinato quasi il 90% del suo stipendio ai poveri e adesso lascerà la presidenza nelle mani del neo eletto Tabaré Vàzquez il prossimo 1 marzo.
Dell’intera somma versata, come riporta TeleSur, 400 mila dollari sono stati stanziati per un programma sociale che sostiene le famiglie vulnerabili della nazione sud americana, da lui creato nel 2010, mentre il resto è stato donato come contributo al partito del governo Frente Amplio (FA).
In un’intervista dice: “Le persone che amano troppo il denaro, devono essere cacciate dalla politica”.

Un esempio che purtroppo i nostri politici o coloro i quali tali si definiscono, preferiscono far finta non esista.

Marianna

Nessun commento:

Posta un commento