lunedì 31 agosto 2015

Eroe ucciso al supermercato, Saviano: «Se ucraino fosse stato il rapinatore, avrebbe fatto più notizia»


«Non ha fatto notizia. A parte qualche veloce lancio ai Tg e qualche riga sui giornali, nessun commento importante». Così, su Fb, lo scrittore Roberto Saviano commenta l'omicidio di un ucraino, Anatoly Karol, 38 anni, avvenuto ieri sera, davanti la sua bimba di neanche di due anni, ad opera di due rapinatori a Castello di Cisterna (Napoli), mentre tentata di difendere una cassiera.

«Anatoly era ucraino», continua Saviano, che nel post descrive anche la dinamica dell'accaduto. «Se fosse stato il contrario, se l'ucraino fosse stato il rapinatore, oggi su questo caso avremmo avuto molta più attenzione, raccolte di firme, cortei», conclude Saviano.

Nessun commento:

Posta un commento