venerdì 14 agosto 2015

Slow me down Lord.



Slow me down Lord
Ease the pounding of my heart
by the quieting of my mind.

Steady my hurried pace
with a vision of the eternal march of time.
Give me amid the confusion of the day,
the calmness of the eternal hills.

Break the tension of my nerves and muscles
with the soothing music of the singing streams
that live in my memory.

Help me to know the magical restoring power of sleep.

Teach me the art of taking MINUTE vacations,
Of slowing down to look at a flower,
to chat with a friend,
to pat a dog,
to read a few lines of a good book.

Slow me down Lord
and inspire me to send my roots
deep into the soil of life's enduring values
that I may grow toward the stars of my greater dest

Wilfred A. Peterson

----------------------------------------------------------------------------------

Rallentami Signore,
Attenua il battito del mio cuore
tranquillizzando la mia mente.

Raddrizza il mio passo affrettato
con una visione sull'eterna marcia del tempo.
Dammi nella confusione del giorno,
la tranquillità delle colline eterne.

Rompi la tensione dei miei nervi e muscoli
con la musica rilassante dei ruscelli
che vivono nella mia memoria.

Aiutami a conoscere il magico potere del sonno ristoratore.

Insegnami l'arte del prendere minuti di tranquillità,
del rallentarmi a guardare un fiore,
a chiacchierare con un amico,
accarezzare un cane o,

leggere alcune righe di un buon libro.

Rallentami Signore,
ed ispirami ad inviare le mie radici
in profondità nel terreno eivalori duraturi nella vita
che io possa crescere verso le stelle del mio destino più grande.


Ho trovato  questa poesia nella Saint Mary's Cathedral di Killarney, Ireland. Sono entrata per guardare la chiesa e mi son trovata a prendere il Body of Christ insieme alla gente del posto. Ed ho pensato proprio quello che ho visto, guarda caso, scritto poco dopo qui: 



Ebbene si amici miei, God has not Country (Dio non ha regione o confini). 
Un abbraccio, MARY





Nessun commento:

Posta un commento