martedì 15 settembre 2015

LA GERMANIA CANCELLA SCHENGEN

Altri 14 Aylan, altri 14 bambini muoiono nel naufragio di un barcone di migranti che si e’ rovesciato nell’Egeo, cercando di raggiungere un’isola greca dalla vicinissima Turchia. Tra loro, quattro neonati. E’ lo choc di una domenica in cui anche la Cancelliera Angela Merkel che una settimana fa aveva aperto le frontiere ai rifugiati cambia radicalmente posizione e fa saltare la libera circolazione nella Ue chiudendo le frontiere e inviando centinaia di poliziotti proprio in queste ore per presidiarle.
La Germania non puo’ assorbire il fiume di disperati in fuga dalla guerra. Cosi’ nel pomeriggio arriva la sospensione del traffico ferroviario con l’Austria ed il ministro dell’interno annuncia la reintroduzione “temporanea” dei controlli alla frontiera, fatto non previsto dai trattati.
Nel paese, adesso, e’ stato precisato, si potra’ entrare “solo con documenti validi”.

Nessun commento:

Posta un commento