domenica 27 settembre 2015

Riflessione


Non ho fiducia nel sinodo e non credo che esso possa portare a qualche novità o apertura nel mondo ecclesiale verso quelle che sono le nuove esigenze della famiglia oggi. Se guardiamo la sua composizione infatti avranno diritto di voto solo vescovi e cardinali della curia, i laici rimarranno in disparte, senza diritto di voto. Invece credo che possiamo fare tanto nel nostro piccolo.
Oggi il vangelo dice che chiunque faccia qualcosa nel nome di Gesù può avere la salvezza e con la sincera intenzione di fare del bene verso il nostro prossimo senza riempirci solo la bocca di belle parole. Senza credere di avere la verità in mano possiamo lanciare quel sasso che nell'acqua potrà creare cerchi che si ampliano sempre più.
La maggior parte dei presbiteri non è all'altezza del ruolo che svolge ma fortunatamente la comunità è fatta da persone e su quelle bisogna lavorare, stuzzicare quel muro di soggezione che da secoli è stato eretto nei confronti del mondo liturgico.

Marianna

Nessun commento:

Posta un commento