martedì 3 novembre 2015

Il cimitero del terzo millennio

UN LUOGO per i morti progettato per i vivi: è l'uovo di Colombo di Arborvitae, il Master Plan per il cimitero del terzo Millennio. Un gesto progettuale semplice ma radicale, concepito da un team italiano tutto femminile composto dalle paesaggiste romane di A3 paesaggio, Consuelo Fabriani, Livia Ducoli e Cloe Berni, professioniste impegnate nella divulgazione della biodiversità e della sostenibilità ambientale applicate all'ambito progettuale, e dalla botanica Maria Cristina Leonardi. Alberi al posto delle tombe in grandi parchi urbani per regalare aria pulita alle metropoli, le ceneri dei defunti sepolte in urne biodegradabili (100% fibra di legno) che diventano nutrimento per pioppi, cipressi, querce, agrumi. C'è spazio anche per gli animali domestici, anch'essi cremati e deposti accanto ai loro padroni.

Nessun commento:

Posta un commento