venerdì 11 marzo 2016

Per un cristianesimo nuovo

"C'è una realtà che chiamiamo Dio che è la sorgente della vita che viviamo, il potere dell'amore che condividiamo, il Fondamento dell'essere che ci chiama a essere tutto ciò che possiamo essere. Io oggi vivo nella convinzione che non sono separato da questo Dio. Partecipo di qualcosa che è eterno, infinito, e che va oltre tutti i confini. Il mio essere è accresciuto da questa esperienza. L'alterità mi viene incontro. La trascendenza mi chiama. Dio mi abbraccia... Questo Dio non si identifica con le dottrine, i credo e le tradizioni. La realtà di questo Dio è oltre tutto questo. Questo Dio non può mai essere catturato dalle parole o asservito alle nostre necessità di potere".
 
J. S. Spong (tratto da "Un cristianesimo nuovo per un mondo nuovo", ed. Massari, p.126)

Nessun commento:

Posta un commento