mercoledì 20 luglio 2016

LA TEOLOGA LIDIA MENAPACE RISPONDE A SALVINI


Se Salvini sapesse…
…che S. Ambrogio vescovo di Milano era un immigrato dal nord Africa, una specie di marocchino, come del resto S.Vigilio, il primo vescovo di Trento  e san Gaudenzio primo vescovo di Novara e che i santi martiri anauniesi Sisinnio, Martirio e un terzo che non ricordo, erano diaconi sudafricani venuti in val di Non per cristianizzarne gli abitanti….
I Nonesi erano cultori del dio Sole, li presero e martirizzarono, poi giustamente chiamandoli loro martiri, nel senso che li fecero loro. San Vigilio allora, il vescovo che li mandò, dopo che ebbero martirizzato i suoi missionari, andò in val di Non e da quel tipo impetuoso e attivo che era invocò il castigo di dio sulla valle e venne giù una tregenda  che rovinò tutto, onde i Nònesi, come oggi si chiamano, atterriti da quanto era potente il nuovo dio si convertirono in massa al cristianesimo.
Anche S. Agostino era un immigrato nordafricano.
Sapendo tutto ciò, ma è troppo poco colto per saperlo, non si sarebbe convertito alla religione celtica del dio Po dal Cristianesimo ed eviterebbe di minacciare col cartiglio di Natale in mano gli immigrati non regolari (anche Maria Giuseppe  e il nascituro Gesù non erano regolari, tanto che non trovarono posto in nessun albergo e si accomodarono in una stalla, mentre gli angeli cantavano “Gloria a Dio nei cieli e pace sulla terra agli uomini bene intenzionati”).
Gli stessi Nonesi, quando  si stufarono di pagare tasse a Trento, che era municipio, cioè città abilitata, avendo la cittadinanza romana, a  ‘munus càpere’, cioé a prendere tasse, da chi non era cittadino romano, fecero istanza presso l’imperatore Adriano per diventarlo e trovarono che il loro titolo di merito era che avevano prestato fedelmente servizio militare in Palestina per Roma al tempo di Tiberio. Ricevettero la cittadinanza accompagnata  dalla credenza popolare che facendo i militari in Palestina al tempo di Gesù ne fossero stati i persecutori, onde ancora oggi li si considera cattivissimi (se l’é ‘n nònes còpel, se é un noneso, accoppalo: dice un popolare proverbio trentino). 
Non verrebbe considerato “eccesso di legittima difesa”, tanto sono minacciosi da Tiberio in qua per la sicurezza dei bravi cittadini  e insidiano la tranquillità altrui, con prove storiche “nazionali”, senza bisogno di invocare il Far West. 
Lo faccia sapere ai suo alleati di Casa Pound, che sono molto attaccati ai “valori della nazione” .

Lidia
(maggio 2016 redazione cdb Italia)

Nessun commento:

Posta un commento