venerdì 30 settembre 2016

Contributi per gli edifici di culto: dal Comune 50 mila euro

I luoghi di culto dovrebbero essere curati e mantenuti dai fedeli che li frequentano e non dalla totalità dei cittadini che appartengono ad altre religiosità o a nessuna. Altro discorso è la sinagoga, a patto di renderla visitabile al pubblico. Sergio

ALESSANDRIA - E' una legge regionale a sancire il rapporto tra insediamenti abitativi, quindi le strutture fisiche, e i servizi religiosi: una parte di contributi per ristrutturazioni o messe a norma di chiese ed edifici di culto arriva quindi dalla Regione e un'altra parte dal Comune. Che può decidere, in base anche a preventivi di richiesta fatti dagli stessi luoghi di culto, quanto mettere a disposizione per questo anno, il 2016. La scelta di Palazzo Rosso si è conclusa in un contributo totale di 50 mila euro, che farà capo a parte dei fondi derivanti dagli oneri di urbanizzazione.
Le chiese a cui è stato concesso il contributo sono: la parrocchia di San Michele Arcangelo (a San Michele) per 6 mila euro per la sistemazione del vano scala del campanile; la parrocchia Cuore Immacolato di Maria (ad Alessandria) per 9 mila euro per lavori di rimozione di lastre di eternit e relativa sostituzione con lastre in fibrocemento. Poi ancora la parrocchia Beata Vergine Assunta di San Giuliano Vecchio che prenderà dal Comune 8 mila euro per opere di manutenzione straordinaria alla copertura di una delle navate e per il rifacimento dell'intonaco, mentre la parrocchia Santa Varena di Villa del Foro potrà completare il restauro della copertura con i 6 mila euro di contributo. Il contributo maggiore (11 mila euro) è per la Sinagoga, in pieno centro storico ad Alessandria: questi soldi saranno spesi per completare i lavori di restauro della parete est e sopratutto per il risanamento di una sala a piano terreno con realizzazione di una uscita di sicurezza. Infine ultimo contributo comunale di 10 mila euro è destinato alla parrocchia Beata Vergine Assunta di Valmadonna per ristrutturare e adeguare l'edificio adibito ad oratorio.


Nessun commento:

Posta un commento